CALCOLO SISMICO DEGLI EDIFICI IN CEMENTO ARMATO CON EXCEL PDF

Nel post di oggi voglio illustrarti i concetti chiave che sono alla base della classificazione del rischio sismico delle costruzioni esistenti. Sei pronto? Senza dubbio si tratta di un testo molto breve, di sole 11 pagine; i contenuti di queste linee guida riprendono i concetti di analisi delle strutture esistenti riportati nelle NTC, senza introdurre nulla di nuovo. Cosa significano questi fattori? Te lo spiego nel seguito del post.

Author:Juzil Mijas
Country:Norway
Language:English (Spanish)
Genre:Health and Food
Published (Last):18 July 2008
Pages:251
PDF File Size:18.42 Mb
ePub File Size:5.66 Mb
ISBN:828-6-31700-544-8
Downloads:24503
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Faujas



In una prima fase viene valutata la resistenza della struttura dello stato di fatto. A quota solaio, per entrambi i piani esistenti sono presenti cordoli in c.

Le fondazioni sono di tipo trave rovescia in c. I solai sono realizzati in c. Sulla struttura non vengono eseguite prove distruttive, per cui si ricade nel livello di conoscenza LC1, e le caratteristiche meccaniche del materiale possono essere direttamente ricavate dalla tabella C8A. I parametri meccanici da considerare nel calcolo strutturale vengono riassunti nella tabella 1. Azioni sulla struttura e combinazioni di carico Sulla struttura gravano i seguenti carichi verticali: peso proprio delle pareti; peso proprio e carichi sui solai; peso proprio e carichi sul tetto; peso dovuto a tramezzi e parapetti; carico da neve.

Devono essere computati i maschi, le fasce, i conci rigidi, eventuali pareti non strutturali per esempio mazzette di piccole dimensioni che non vengono considerate rilevanti ai fini del calcolo strutturale, incroci di muri ortogonali, ecc. I solai sono di tipo latero-cementizio gettati in opera. I carichi per metro quadro su ogni maglia di solaio sono riassunti nella tabella 2.

Le scale sono costituite da solette piene in c. Nella tabella 3 vengono riassunti i carichi. In alternativa, la normativa vedi punto 3. Tale procedura tiene conto delle coordinate geografiche del sito, delle condizioni topografiche e della categoria di sottosuolo.

Nella tabella 6. Per fare uno studio completo, occorre valutare la resistenza degli elementi in muratura con tecniche locali e globali , degli elementi di fondazione e dei solai. Punto di controllo e combinazioni di carico Secondo il punto 7. Se risulta non regolare, si considerano punti di controllo alternativi. Nelle figure 5 si riportano graficamente le posizioni del baricentro geometrico, delle masse e delle rigidezze. Se si analizzano i baricentri riportati in tabella 7 tenendo conto delle dimensioni della struttura nelle due direzioni, non tutte le distanze rientrano nella suddetta percentuale per evitare di allungare notevolmente il documento, si omettono i conteggi delle distanze tra i baricentri che sono riportate nel testo in bibliografia.

Per quanto riportato nel punto 7. Si considerano come punti di controllo i punti M coincidente con il baricentro delle masse , A, B, C e D vedi figura 6. Secondo quanto riportato nel punto 7.

GALICTIS VITTATA PDF

Rischio sismico: come assegnare la classe alle strutture

.

MACHINE DRAWING BY GOPALAKRISHNAN PDF

Esempio pratico di riqualificazione sismica di un edificio in muratura con sismabonus

.

Related Articles